Bando E-Commerce 2020

Bando E-Commerce 2020: la Regione Lombardia fornisce contributi alle imprese

Se esattamente un anno fa qualcuno ci avesse descritto la situazione mondiale di oggi ci saremmo, probabilmente, fatti una grassa risata dandogli del pazzo. Ribellioni in tutti gli Stati Uniti, Messi via dal Barcellona, ma soprattutto una situazione di pandemia che ha messo in ginocchio i sistemi sanitari di mezzo mondo e causato danni inimmaginabili all’economia globale.
In questo scenario a tratti apocalittico ci sono delle realtà che hanno subito danni più gravi di altre.
Purtroppo, non è detto che sia tutto finito, anzi. È plausibile che le vere conseguenze del lockdown di marzo, aprile e maggio debbano ancora farsi sentire.

Proprio per stare vicino ad uno dei settori più colpiti dalla crisi sanitaria e la conseguente crisi economica, la Regione Lombardia e le Camere di commercio lombarde hanno deciso di erogare dei contributi a fondo perso per le micro, piccole o medie imprese.

Il contributo è specificatamente pensato per tenere in piedi l’economia del domani, quella degli e-commerce.
Un modo molto saggio e ragionato per fare in modo che le MPMI possano sfruttare a pieno le proprie potenzialità digitali.

È già comprovato, e a dimostrarlo sono vari case study, di come moltissime imprese siano riuscite non solo a sopravvivere alla crisi della quarantena ma addirittura ad aumentare il proprio fatturato grazie all’implementazione rapida ed efficiente di un e-commerce per la vendita online dei loro prodotti.

 [/vc_column_text][vc_btn title=”Scopri di più” style=”custom” custom_background=”#537efd” custom_text=”#ffffff” size=”lg” align=”center” link=”url:https%3A%2F%2Fsinapps.it%2Fbando-e-commerce%2F|||” el_class=”pulsante-bando”][vc_column_text]

Bando E-commerce 2020: come funziona

Vediamo quindi le specifiche di questo bando pensato per aprire nuovi mercati alle imprese lombarde.
Il bonus a fondo perduto erogato dalla regione sarà pari al 70% della spesa sostenuta. Verrà erogato per un massimo di 10.000€ e a fronte di un investimento minimo di 4.000€.

Per poter presentare la richiesta è necessario rispettare alcuni requisiti minimi, vediamoli insieme.
Le imprese devono necessariamente avere sede operativa in Lombardia e devono essere iscritte come attive al Registro Imprese delle Camere di commercio della Regione Lombardia.

È anche necessario che le imprese siano in regola con i pagamenti del diritto annuale e che posseggano regolarità contributiva.

Lo scopo dell’iniziativa, come già detto, è quello di sostenere le MPMI nello sviluppo e consolidamento di un canale commerciale per la vendita online B2C o B2B. Questo deve, tuttavia, essere realizzato da terze parti (retailer, marketplace, servizi privati ecc.) e all’interno del portale aziendale proprietario, quindi un sito o un app mobile.

Una delle notizie più interessanti è che il contributo non copre solo le spese di realizzazione, ma anche i costi collegati. Altre spese ammissibili, infatti, sono, ad esempio, i costi di analisi di fattibilità del progetto, la formazione del personale, l’acquisizione di forme di smart payment, una strategia di comunicazione coordinata e campagne di digital marketing dedicate alla promozione del canale e-commerce, la creazione di un CRM e molto altro ancora.

La Regione Lombardia ha stanziato 2,6 milioni a fondo perduto, approfittane ora.
Affidati a Sinapps non solo per la creazione del tuo e-commerce, ma anche a presentare la domanda per ottenere il contributo.

Il momento giusto per massimizzare le tue possibilità di vendita è adesso.
Per presentare la domanda hai tempo fino ale ore 12.00 dell’11 settembre 2020, non perdere altro tempo e richiedici una consulenza gratuita.

Hai bisogno di aiuto?