Google+ chiude, sicurezza di 500mila utenti compromessa?

Google+, chiude e il motivo sembra essere ancora più sconvolgente della notizia della sua chiusura. 

L’azienda ha annunciato la chiusura del social network con una nota sul suo blog, in seguito a un’inchiesta del Wall Street Journal che ha rivelato che l’azienda di Mountain View, ha nascosto agli utenti un bug nel proprio software che per tre anni ha messo a rischio i loro dati.

Un’ennesimo problema di sicurezza che è ormai all’ordine del giorno sui nostri social, Facebook in primis. Google è colpevole non solo di non essere stato in grado di proteggere i propri utenti ma anche di aver gravemente taciuto sul problema di sicurezza.

Il problema software è presente dal 2015, il che vuol dire che in tre anni ha consentito a 448 app di vedere le nostre informazioni. Secondo l’inchiesta, 500mila utenti di Google+ sarebbero stati esposti, anche se la società afferma di aver trovato “nessuna prova” che qualsiasi dato sia stato effettivamente utilizzato in modo improprio.

 

 

 

 

 

 

Hai bisogno di aiuto?